Ambiente di vendita

Come l’avvento del retail online influenza i consumatori

I retailer sono sempre alla ricerca del miglior modo per raggiunger ed interagire con il cliente e per sviluppare delle strategie coerenti ed efficaci é bene consocere i propri consumatori.

La ricerca effettuate dalla rivista online “The Retail Bullettin” ha analizzato il modo in cui gli shopper interagiscono con l’ambiente che li circonda, le loro necessitá e il comportamento delle nuove Young Generation che possono fornire utili informazioni riguardati ai prossimi shopping trends.

Secondo il direttore di Savvy, Alastair Lockhart, le generazione tecnologicamente istruite hanno delle aspettative elevate nei confronti dei retailers. Infatti i brand devono essere in grado di ispirarli online cosí come offline, all’interno del negozio fisico, ed allo stesso tempo devono fornire tutte le informazioni necessarie riguardati i prodotti in modo tale da fomentare le vendite.

Lo studio ha mostrato che il 95% degli adulti aventi accesso ad internet, ha comprato online almeno una volta negli ultimi sei mesi e quasi la metá dei consumatori analizzati risulta avere acquistato online almeno una volta ogni due settimane.

Il 42% degli shopper afferma che i risultati dei motori di ricerca quali Google li incoraggiano a visitare la pagina web. Perció, per un retailer avere una buona posizione nei risultati di Google equivale ad avere una location perfetta in Corso Vittorio Emanuele a Milano.

Inoltre, il 57% dei consumatori dichiara che la possibilitá di poter ritornare l’acquisto fatto online in modo facile e veloce li invoglia a comprare dal sito web. Nonostante ció, solo il 37% ha ritornato l’oggetto comprato all’online retailer nelle ultime due settimane.

Prendendo in considerazione una degli strumenti tecnologici piú utilizzati del ventunesimo secolo, ovvero il telefono cellulare, per i consumatori al di sotto dei 35 anni l’uso dello smartphone all’interno del negozio é un must. Gli impieghi sono differenti, dal controllare i prezzi della concorrenza al mandare foto agli amici o familiari e accedere ai social media. Ed il 13% di essi realmente compra dall’online retailer all’interno o immediatamente fuori del punto vendita fisico.

Dalla ricerca risulta anche che nonostante il successo dell’e-commerce in generale, il 91% dei consumatori afferma che ci sará sempre spazio per il retail fisico e l’85% dichiara che la vendita online non potrá mai fornire la stessa esperienza che si prova all’interno del punto vendita fisico.

Inoltre, tre quarti dell’audience analizzata ritiene che l’interazione umana durante il processo di decisione dell’acquisto é ancora molto importante e il 42% dice di avere una certa nostaliga verso lo shopping di una volta prima che i retailers investissero nell’online shopping.

Concludendo si puó affermare che il ricambio generazionale e l’avvento di sempre nuove tecnologie stanno assicurando una crescita stabile del retail online ma, allo stesso tempo, assicurano che i flagship store nelle vie commerciali piú importanti e i centri commericali avranno ancora un ruolo di rilievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *