Ambiente di vendita

Che fine hanno fatto i “Mall”?

La parola mall ha una connotazione quasi internazionale. É un modo piú sbrigativo per nominare i grandi magazzini o gli inglesi shopping centers. Richiama nella mente del consumatore questi grandi spazi commerciali dove é possibile trovare una vastissima scelta di negozi, prodotti e servizi. Peró come afferma Stuar Miller, giornalista di BOF, la parola é ormai fuori moda perché sinonimo di un’esperienza di shopping omogenea e ripetitiva che non é cambiata nel corso del tempo nonostante le diverse innovazioni che sono state introdotte nel settore del retail.

Perché allora i mall continuano ad avere successo tra i consumatori nonostante non siano completamente alla pari coi tempi? Semplice, il futuro dei centri commerciali risiede nelle persone.

Ogni individuo, personalmente e come consumatore, é in evoluzione continua maturando aspirazioni diverse e sempre nuove. Questo processo é stato acelerato ulteriormente dalla globalizzazione, da Internet e dai social media. Oggi i consumatori non cercano uno spazio dove semplicemente fare shopping e spendere soldi bensí, pretendono uno scambio di valori e varcano la porta dei mall alla ricerca di un posto dove creare un connessione, una relazione con il brand che amano.

Troppo spesso peró, l’ambiente fisico non risulta all’altezza delle aspettative del cliente che si trova insoddisfatto dell’esperienza offerta. Ormai é chiaro che il futuro sará una realtá digitale, super personalizzata e reattiva, in continua evoluzione per adattarsi ai bisogni sempre nuovi del consumatore che verrá, tramite sistemi digitali. Soluzioni tecnologiche quali quelle introdotte e ideate da TC Group Solutions che permettono di tenere un occhio di riguardo sul comportamento dei consumatori e dei flussi pedonali che combinati con utleriori KPIs proprie di ogni negozio daranno la possibilitá di ottenere dati ed informazioni chiave per lo svilluppo in tempo reale di strategie decisionali destinate ad aumentare la redditivitá del negozio.

Con l’avvento dell’era digitale la tecnologia dovrá essere cucita in ogni singolo elemento del retail fisico in modo da fornire quell’ambiente iperconnesso che i consumatori tanto sognano. Perció il design intelligente diventerá un elemento chiave per il successo del punto vendita. Il concetto di retail non sará piú fondato sulla vendita ma sul servizio ed una personalizzazione sempre piú attento dello stesso in modo da rendere il cliente parte dell’ecosistema, della comunitá del brand.

Perció i mall non sono morti, devono solo risvegliarsi dal tepore degli anni passati in cui era inimmaginabile avere piú di un retail sotto lo stesso tetto, e mettersi in pari coi tempi avvantaggiandosi delle utili tecnologie che gli permatteranno di tornare ad essere splendide mete per lo shopping.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *