Ambiente di vendita

Il costo di una nuova apertura.

Aprire un negozio in una delle strade piú conosciute per lo shopping significa avere dei costi d’affitto altissimi. Come sostenuto da Cushman&Wakefield, queste tasse mensili stanno incrementando in moltissime localitá con un tasso del 35% nelle 500 strade piú famose durante l’ultimo anno.

L’Upper 5th Avenue di New York ha il costo d’affitto piú alto di ogni altra strada commerciale nel mondo, dove il prezzo per metro quadro per una stabilimento di vendita al dettaglio cresce ogni mese di $3.500. La seconda area piú costosa si trova ad Hong Kong ed é detta Causeway Bay, qui le tasse mensili ammontano a $2.400 per metro quadrato.
Non sono da meno cittá eruopee come Parigi o Londra. Nella capitale francese uno spazio per il retail sui rinomatissimi e frequentatissimi Champ-Élysées viene a costare $1.372 al mese. Un costo poco piú alto di quello richiesto nelle strade della piovosa capitale inglese dove l’affitto mensile ammonta a $1.321.
Spostandoci di nuovo ad est, cittá quali Tokyo e Seoul sono molto meno costose e piú vantaggiose se si pensa alla proporzione di clienti potenziali che trafficano le strade. Infatti, un retail arriva a pagare in media poco piú di $850 per metro quadrato in entrambe le cittá.
Una differenza sostanziale se si pensa alla cifra richiesta per aprire un punto vendita nella bella strada Kohlmarkt di Vienna, che ammonta a $478 mensili.

In ogni caso essere a conoscenza di questi dati non é sufficiente per determinare l’ubicazione di un nuovo punto vendita.

In primis é importante conososcere lo scopo del negozio che si vuole inaugurare. Nel caso della costituzione di un flagship store é importante che il negozio sia collocato in una strada centrale, affollata e con una costante affluenza di pedoni. In modo tale da permettere ai clienti nuovi ed esistenti un’accessibilitá diretta e senza ostacoli per poter offrire loro la possibilitá di venire facilmente a contatto con il brand e provare sulla propia pelle le esperienze offerte all’interno del punto vendita.

In secondo luogo é importante quantificare in modo preciso il traffico dei pedoni nelle strade per poter avvaelrsi si indicatori quali il Costo per Cliente Potenziale. Per ottenere ció sono disponibili tecnologie retail che permettono inoltre di venire a conoscenza dell’esatto Indice di Traffico od Indicatore di Traffico Pedonale, dei tassi che individuano il cambiamento in percentuale del traffico di pedoni giornialiero medio rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Questi sono strumenti essenziali per un retail che deve affrontare la repentina decisione riguardo ad un investimento della portata delle cifre citate in precedenza ed essere sicuro che saranno risorse che porteranno ad una crescita significativa dei ricavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *