Ambiente di vendita

Se il consumatore é felice, tutto di guadagnato

Un consumatore fedele ama trascorrere tempo nel negozio, consigliarlo agli amici, tornarci spesso e fare grandi compere ma sta al retailer rendere tutto ció piú o meno facile.

Molte compagnie concentrano i loro sforzi nel determinare le cause che allontanano il cliente, ma é ulteriormente importante sapere quali sono valori che invece portano successo al negozio in modo tale da poterli promuovere. Bisogna che le compagnie comprendano in modo specifico i loro punti di forza in modo da trasformare le emozioni che legano i clienti fedeli al brand in azioni in grado di replicare queste sensazioni positive ed estenderle ad un’audience piú vasta.

Conoscere bene i clienti affezionati puó permettere di mettere in luce i punti forza e le debolezze del servizio, del prodotto o dell‘esperienza d’acquisto in generale, perché parleranno con sinceritá. Probabilmente questo contatto metterá anche in luce in che modo opera la concorrenza perché se il cliente sente la necessitá di recarsi in altri negozi per acquistare ció che cerca significa che il retailer non sta offrendo il prodotto od il servizio in linea con i desideri della clientela.

Per far sí che l’offerta e la domanda si incontrino nel proprio negozio, é utile introdurre innovazioni tecnologiche che facilitino e migliorino il processo d’acquisto. Per esempio un’applicazione per smartphone in grado da aiutare il cliente nella scelta del prodotto, offrendo inoltre possibilitá di cross-marketing suggerendo articoli utili connessi con l’oggetto del desiderio; fornire digital display in grado di dare molte piú informazioni dei semplici banner ed inoltre permettono una maggiore interazione e conivolgimento; per finire é molto efficace l’idea di utilizzare tablet o smartphone con dispositivi POS portatili all’interno del negozio per velocizzare il processo di pagamento ed ovviare le lunghe file alle casse.

Per ultimo, i consumatori vogliono serntirsi parte del brand, specie se si tratta di un marchio dedicato al lifestyle ed all’abbilgiamento. I retailers dovrebbero essere in grado di essere in costante comunicazione con il proprio target, ma come? Ovviamente attraverso i social network, citare i piú importanti é quasi inutile ma Snapchat ed Instagram seguiti da Facebook e Twitter sono media imprescindibili per una compagnia che opera nel settore della vendita al dettaglio. Nelle pagine del brand il cliente deve essere in grado di trovare tutte le informazioni di cui ha bisogno: orari, localizzazione, prezzi, etc. Inoltre sono piattaforme base per costituire una community di utenti, un “luogo virtuale” dove i consumatori sono in grado di scambiarsi opinioni, commenti e consigli riguardo all’acquisto di prodotti, sulla loro funzionalitá e sull’efficienza del brand stesso in generale.

Tutto ció perché? Perché un cliente soddisfatto e felice dell’ecquisto e del contatto che ha con il marchio, sará piú propenso a scegliere lo stesso rispetto ad un concorrente. Inoltre, il consumatore soddisfatto e felice condividerá con la sua cerchia sociale, tra amici e famigliari, l’esperienza positiva attirando cosí possibili nuovi clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *