Ambiente di vendita

I consumatori tornano a fare shopping?

Il Nielsen Consumer Confidence Index dimostra che in Europa la confidenza che hanno i consumatori verso lo shopping é incrementata di due punti, tornando allo standard degli anni passati. Nonostante ció l’Europa rimane l’ultima ruota del carro se si prende in considerazione una visione globale. Nel mondo (al di fuori dell’Europa) l’Index Nielsen raggiunge i 99 punti e quest’anno é aumentato di +1 mentre l’Europa con il suo +2 é arrivata alla quota di 81 punti.

Piú nello specifico, l’Europa rimane indietro rispetto all’asse Asia-Pacifico dove si raggiunge i 109 punti, al Nord America 105, l’Africa ed il Medio Oriente la cui soglia é di 87 punti alla pari e l’America Latina con 83. Queste quotazioni sono basate sulla percezione delle possibilitá di trovare occupazione, sulla situazione economica, sulle finanze personali e sui progetti di spesa a breve termine dei consumatori.

Nielsen aggiunge che la confidenza dei consumatori é cresciuta in 26 dei 34 stati Europei che hanno partecipato al sondaggio, con dei tassi che variano dai 50 punti dell’Ucraina ai 107 della Danimarca. In Germania ha raggiunto i 100 grazie all’aumento di 4 punti, nella Gran Bretagna nonostante il Brexit l’Indice di Confidenza é cresciuto di 8 punti (106), in Francia e Spagna si identifica un +3 e arrivano rispettivamente a 69 e 77 punti, mentre in Italia si é fermi a 57 punti con una crescita di +2.

Il sondaggio evidenzia inoltre una miglioria che riguarda atri indicatori rilevanti per la conoscenza dell’attitudine dei consumatori. Infatti, iin Europa generalmente, il tasso di occupazione é cresciuto del 32%, la percezione positiva dei consumatori ripetto alla personale situazione finanziaria ora raggiunge il 42% e la programmazione di spese in breve terme arriva al 34%. Una delle due maggior preoccupazione che congelano i consumatori é il terrorismo che cresce di 5 punti raggiungendo il 29%. I picchi piú alti sono individuati in Turchia 59%, Francia 48% con una strabiliante impennata di +22 punti nell’ultimo anno, Germania 44%, Svizzera 40% e Belgio 38%.

Fonte: fashionnetwork

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *