Ambiente di vendita

L’influenza del Cyber Monday nel retail

cyber-monday-retail-intelligence

Lunedí 28 Novembre, é stato denominato “Cyber Monday” venne chiamato in questo perché é il piú grande shopping day negli Stati Uniti in tutto il corso dell’anno. Un esempio prendere che l’Europa dovrebbe prendere in considerazione.

Infatti, come mostrato da ADI (Adobe Digital Insights) questo lunedí si prospetta essere il migliore della storia in termini di incassi, contando su una crescita dell’11% per raggiungere un totale di $91.6 bilioni durante il periodo festivo.

Ma da dove arriva il Cyber Monday? Il termine venne coniato dal National Retail Federation quando nel 2005 notarono che le vendite online crebbero del 77% nel lunedí successivo al weekend del Ringranziamento. La ragione che si cela dietro a questo incremento repentino delle vendite online di quell’anno é molto semplice. Nel 2005 molti consumatori avevano la possibilitá di accedere ad una connessione internet veloce solo dal posto di lavoro, perció una volta tornati in ufficio dopo il lungo weekend di ferie, hanno approfittato dell’ alta velocitá della rete per iniziare gli acquisti Natalizi.

Inoltre, secondo ADI, il “Cyber Monday” quest’anno é destinato a crescere ulteriormente del 9,4% e ció é dovuto alla confidenza che i consumatori hanno ormai acquistato nell’effetuare compere online.

L’impresa Fluent che si occupa di digital marketing, ha sviluppato un sondaggio che mostra che lo shopping legato ai periodi celebrativi e di vacanza é destinato ad aumentare le entrate di molti retailer. Il 34% dei consumatori intervistati rispose che avevano giá effettuato compere natalizie prima di Settembre; il 40% afferma che durante il Cyber Monday sará attivo online per ottenere i discount migliori, di questi il 53% ha pianificato di spendere la stessa cifra dell’anno scorso e solo un 26% pensa di diminuire la spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *