Ambiente di vendita

Il retail in Italia: le spese natalizie ed i saldi

retail-intelligence-sales

Il gruppo spagnolo Neinver, secondo nella gestione dei piú grandi centri commerciali outlet presenti nel territorio italiano affermea che la presenza di traffico durante le festivitá ed i primi giorni dei saldi é stata piú che sodffisfacente. Nell’outlet The Style a Vicolungo in provincia di Novara, si é registrato un boom di 132.000 di visitatori, con un incremento del +4% rispetto al periodo dal 5 al 6 e dal 9 al 10 gennaio 2016; nel mall in provicia di Bologna, Castel Guelfo, si é registrato un incremento dell’11% rispetto al 2016 con il raggiungimento di piú di 100.000 visitatori. Entrambi gli spazi commerciali contano con rispettivamente 150 e 110 retail tra marchi italiani ed internazionali. In totale, tra i giorni 5 ed 8 di gennaio, hanno conquistato 232.000 visitatori.

Secondo la fonte FederModaMilano, nel periodo natalizio si ha raggiunto un valore delle vendite complessivo di 432 milioni di euro con acquisti medi per famiglia di 362 euro e di 167 euro a persona. Nell’area della metropoli Milanese si è registrato un calo del 2% sulle spese legate al Natale rispetto al 2016. Nonostante ció, secondo Renato Broghi, presidente di FederModaMilano, gli Italiani aspettano le grandi occasione dei saldi, momento in cui gli sconti medi hanno raggiunto il 40%. Gli articoli piú gettonati sono capi pesanti e calzature e la coincidenza del periodo delle offerte con il ponte permise ai consumatori di aver piú tempo per “cacciare” l’affare.

In conclusione, Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo economico in Italia afferma che nel 2017 le risorse destinate alla promozione del segmento fashion in tutti i suoi aspetti aumenteranno del 45% rispetto all’anno precedente. Il Made in Italy avrá a disposizione un totale di 35 milioni per innovazione, internazionallizzazione e promozione del retail all’estero.

2 commenti en Il retail in Italia: le spese natalizie ed i saldi

  1. dedicated server

    Molto buone informazioni in questo blog, vorrei averlo visto in precedenza.

    https://www.blueitech.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *