Ambiente di vendita

In cosa consiste il cultural mapping?

retail-intelligence-culturalmapping

La ricerca tradizionale si basa sulla misurazione quantitativa delle caratteristiche degli individui quali codice postale, reddito, età, ecc, tuttavia, i numeri rivelano solo in parte l’identitá di una persona fisica. Pertanto, alla ricerca tradizionale manca il contatto umano.

In questo momento il linguaggio é la chiave della nuova economia. Per la lingua si intende ogni interazione che gli individui hanno all’interno di un ambiente per cui, di conseguenza, producono delle informazioni che possono essere raccolte ed analizzate. Dalla collezione di queste informazioni i retailers hanno la possibilità di costruire networks per conososcere le idee ed i pensieri dei propri consumatori, invece di limitarsi alle connotazioni materiali.

L’evoluzione della ricerca deve essere basata su networks guidate da un approccio culturale, in cui l’attenzione è focalizzata sulle persone reali che stabilisco il sistema di significati. Le persone comunicano tramite parole ed immagini. Questi elementi sono la chiave per il futuro delle analisi sul consumatore perché sbloccano i codici che caratterizzano una cultura, che formano delle decisioni e creano uno stile di vita.

Il cultural mapping utilizza le caratteristiche culturali di una popoolazione per dare un senso alle informazioni ed al flusso naturale non strutturato dei dati. L’obiettivo è scoprire meccanismi ed elementi che guidano certi comportamenti. É una nuova tecnica che consiste nell’utilizzare metriche per strutturare ed analizzare i rapporti di un individuo verso sé stesso, la società ed il tempo. Questo metodo pone le basi per il monitoraggio della migrazione, per trovare modelli di comportamente, avere previsioni sulle tendenze, stabilire dei temi ricorrenti e scoprire storie.

Tuttavia, alla base del cultural mapping si trovano i dati, per la precisione il Big Data. L’enorme flusso non strutturato di dati è il punto di partenza per avere le informazioni corrette ed indagare sull’umanità al fine di trovare dei codici comportamentali che identificano una cultura o uno stile di vita.

Le tecnologie retail inserite nella settore della venidta al dettaglio sono in grado di raccogliere informazioni sui consumatori e guidare un’analisi culturale per mezzo del quale attuare strategie sostenibili e creare campagne di successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *