Ambiente di vendita

I robot nel retail

retail-intelligence-r2d2

I robot non sono più parte di un futuro lontano o della galassia di Star Wars, ormai fanno parte della vita di tutti i giorni. Sono usati in casa per le pulizie, per cucinare, per controllare l’utilizzo dell’acqua e dell’elettricità, per provvedere alla sicurezza, etc. Ora i robot sono stati anche inseriti nel settore della vendita al dettaglio fisica ed online. Ci sono tecnologie che muovono scaffali, rilevano i prodotti avariati, provvedono all’inventario, aiutano il cliente nel processo d’acquisto e molto altro.

Nonostante ciò, la robotica non sostituirà l’importanza del personale presente in un negozio. Semplicemente renderà le loro funzioni più umane. Infatti, se i robot si incaricano di tutte le funzioni meccaniche, lo staff potrà dedicarsi maggiormente al servizio dei clienti. Servirsi delle tecnologie significa migliorare il funzionamento e l’efficienza del negozio. Tra quelle più in voga abbiamo trovato:

RHR è un braccio robotico progettato e prodotto dalla start-up Right Hand Robotics nata ad Harvard. RHR é stato progettato per svolgere la funzione pick-and-place nei magazzini dedicati alla merce dei canali e-commerce. Questi robot sono dotati di telecamere ed algoritmi di visione artificiale uniti a tecniche di apprendimento automatico. L’insieme permette ad RHR di riconoscere qualsiasi tipo di articolo. Grazie all’apprendimento automatico, il robot é in grado di capire come raccogliere i prodotti secondo la forma e le dimensioni.

Scallog é un robot progettato per la logistica di spazi dedicati alla vendita al dettaglio e particolarmente adatto per le attività e-commerce e devoluzioni. All’interno del magazzino questo robot è in grado di cercare lo stock necessario spostando le strutture in cui sono immagazzinate le merci e portare il prodotto all’operatore. Si tratta di una tecnologia abbastanza basica, provvista di sensori semplici e a basso consumo che gli permettono di seguire delle bande appositamente installate nel suolo per tracciare il percorso più adeguato.

Il robot EXO, sviluppato da Exotec Solutions, é un sistema completo di preparazione di ordini automatico. É composto da più robot EXO (da 15 a 200) che lavorano assieme, un software di robotica integrato ed un server chiamato Fleet Control perché é ciò che gestisce e monitora i movimenti di tutti i robot.

Heasy è un terminale mobile interattivo di un metro e mezzo, con un touchscreen di circa 160 centimetri. Questo robot, provvisto di algoritmi e di un sistema infrarossi, é in grado di identificare il settore del negozio dove ci sono piú persone. È stato sviluppato dalla start-up Hease Robotics e serve a fornire una migliore interazione del cliente all’interno del negozio. Infatti, l’automa è capace di qualificare un prodotto, riconoscere il sesso e le emozioni della persona interessata attraverso una tecnologia di riconoscimento facciale. Infine, Heasy ha anche la possibilità di funzionare da terminale per il pagamento, ed é capace di generare 30 transazioni in più rispetto ad uno normale.

Shelfsurvey é il risultato della collaborazione tra Fletch Robotica e la start-up Trax Imagine Recognition. Questo sistema é dotato di tre camere relazionate con algoritmi di intelligenza artificiale, che permettono ai brand presenti in un supermercato per esempio, di ottenere raccomandazioni per migliorare la propria visibilità. Concretamente, il robot percorre i corridoi del supermercato ed è in grado di riconoscere il prodotto, il tipo di campagna e il prezzo. Tutti i dati vengono inviati in un cloud, dove si analizzano e generano dei risultati concreti. Con questa analisi, i brand sono in grado di capire se avviene un’interruzione della produzione della linea del prodotto o se il collocamento della merce sugli scaffali non é favorevole.

Infine, Wiigo il carrello –robot, che é stato progettato dalla start-up portoghese Follow Inspiration, è dotato di un sistema di riconoscimento delle immagini e di infrarossi che gli consente di spostarsi e di seguire il cliente in modo indipendente. Questa tecnologia è stata progettata per facilitare il processo di acquisto del consumatore e può sopportare il peso di 40kg di prodotti.

Presto la tecnologia Big Data e Retail Intelligence prodotta da TC Group Solutions sarà in grado di analizzare e misurare l’impatto di tali robot nel settore del retail online ed offline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *