Ambiente di vendita

Uniqlo e Zara: in competizione per un punto vendita su Corso Vittorio Emanuele a Milano

heidi-sandstrom-173946

Il colosso giapponese vorrebbe investire 120 milioni di dollari per l’apertura del suo primo punto vendita italiano, prevista per il 2019. Inditex però, che già possiede due store nella stessa strada, sembra interessato nell’acquisizione dello stesso immobile.

A Milano c’è aria di guerra, ed è uno scontro fra titani. Il gruppo nipponico Uniqlo ed il gigante galiziano Inditex, due dei più grandi gruppi di distribuzione tessile per fatturazione, si contendono un locale su Corso Vittorio Emanuele, la principale via dello shopping cittadina.

Secondo il notiziario Milano Finanza, Uniqlo, che sta già negoziando l’affitto dell’immobile con il proprietario, sarebbe disposto a pagare l’importante cifra di 120 milioni di euro per ottenerlo. Fra le possibilità varate, c’è un altro locale in Piazza Cordusio.

Inditex, un altro dei possibili interessati nell’affitto del locale, è già presente in città con dodici punti vendita della sua catena principale, Zara. Due dei quali, nello stesso Corso Vittorio Emanuele.

Fast Retailing, che sbarcherà in Spagna il prossimo autunno con l’apertura di uno store a Barcellona, ha chiuso il fatturato del 2016 con 1.8 miliardi di Yen (circa 14.491 milioni di euro), un 6,2% in più rispetto all’anno passato.

Per quanto riguarda Inditex, nel 2017 è stata in grado di crescere con un beneficio del 10%, fino a 3.157 milioni di euro, ed ha regitrato una crescita del 12%, fino a 23.311 milioni di euro. L’unica nota negativa nei risultati è stato il margine, che è sceso ad un 57% al cambio di moneta.

Source: modaes.es

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *