Cosa dicono i nostri clienti

La firma spagnola Pretty Ballerinas conquista Israele aprendo il primo flagship store a Tel Aviv

pretty-ballerinas5-wpcf_741x417.jpg

Immersa totalmente nel suo ambizioso progetto di espansione all’estero, la firma spagnola produttrice di calzature Pretty Ballerinas sta rapidamente conseguendo il suo obiettivo. Infatti, nel corso del prossimo anno verranno aperti nuovi punti vendita a Miami, Singapore, Melbourne e persino in Costa D’Avorio.

Inoltre, Pretty Ballerinas aprirà molto presto nello stato di Israele: l’azienda, proprietà del gruppo minorchino Mascaró, si sta preparando alla prossima inaugurazione di un flagship store nella capitale Tel Aviv.

Questo nuovissimo punto vendita sarà posizionato all’interno del centro commerciale TLV Fashion Mall, in Carlebach Street numero 6. Il negozio sarà grande all’incirca 36 m² e seguirà le direttive di un nuovo concetto di retail studiato dalla compagnia, già collaudato nel negozio ubicato in Passeig de Gracia, Barcellona.

Si tratta del secondo punto vendita di Pretty Ballerinas a Isreale: il primo è situato nel complesso commerciale Ramat-Aviv Mall, sempre nella città di Tel Aviv. Poi, esistono altri 4 negozi a Gerusalemme, precisamente in Malima Boulevard, una delle principali strade commerciali del paese.

Il gruppo Mascaró, proprietario di Pretty Ballerinas, nel 2015 chiuse il bilancio di fine anno con una fatturazione di circa 57 milioni di euro.

Alla fine dello scorso anno, l’azienda ha aperto punti vendita in Azerbaigian, Guatemala e Bolivia. Infatti, l’America Latina è uno dei mercati più importanti per la compagnia, che possiede punti vendita in Uruguay, Argentina, Paraguay, Costa Rica e Repubblica Domenicana.

Pretty Ballerinas si è trasformata nella punta di diamante del gruppo Mascaró, il quale gestisce anche firme come Úrsula Mascaró e Mascaró. Il retail e l’espansione a livello internazionale sono punti focali per la catena di calzature, che può già contare con cento negozi in circa venti paesi in tutto il mondo.

Basti pensare che, solo nel 2015 con un guadagno di 57 milioni, l’azienda ha prodotto circa 538.000 paia di scarpe ed ha generato il 70% del fatturato all’estero.

Fonte: modaes.es

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *