Ambiente di vendita

Retail: le migliori iniziative di questo mese

h-heyerlein-199082

Questo post è dedicato alle aperture di nuovi punti vendita al dettaglio di quest’ultimo mese a livello mondiale, nello specifico delle aziende che hanno deciso fare della tecnologia e dell’innovazione il loro cavallo di battaglia.

Smart Street

Il primo “street smart” sostenibile al mondo si trova nel cuore del West End di Londra. Bird Street rappresenta un’oasi tecnologica e priva di traffico, che combina tecnologie di nuova generazione in tutto il mondo per offrire ai clienti una shopping experience sostenibile e innovativa.

Dotato di una serie di pop-up store pionieristici, che comprendono brand indipendenti di moda e stile di vita e negozi di accessori per la casa etici dentro pop-up stile origami, Street non è solo innovativa nei suoi punti vendita ma anche nell’uso della tecnologia.

I passi dei visitatori sono utilizzati per generare elettricità, tramite una tecnologia chiamata Pavegen e, quando hanno bisogno di riposarsi, i clienti possono godere di aria fresca e filtrata su una panchina su misura progettata da CleanAir.

Grazie a questi pop-up store curati e progettati da Appear Here, che utilizzano applicazioni e incoraggiano l’utilizzo di specchi digitali per selfie fantastici, dovremmo essere sempre aggiornati sulle ultime novità delle start up sostenibili e sui nuovi concetti per il futuro del retail.

Sephora Studio

Il brand di bellezza mondiale Sephora ha appena lanciato un nuovo concetto di vendita al dettaglio nel centro di Boston: un’esperienza di shopping più intima con un’atmosfera familiare.

‘Ciao Newbury Street’ è inciso in corsivo sul pavimento dell’entrata, segnalando che il negozio è stato costruito su misura per la posizione. Le pareti sono piene di mattoni esposti che si estendono dall’architettura circostante.

Avendo notato che oggigiorno i consumatori preferiscono fare acquisti a livello locale evitando enormi centri commerciali, il marchio di bellezza ha creato offerte ad hoc per i clienti di questo store, includendo otto make-up stations per i clienti, dove possono ricevere consigli personalizzati sulla propria pelle. Questo aiuta a costruire una relazione di fiducia reciproca fra il cliente e lo staff del negozio.

L’assortimento di prodotti è molto più piccolo del normale, e si concentra sul trucco, anche se c’è una piccola selezione di profumi e cura della pelle. Ovviamente, i clienti hanno la possibilità di ordinare quello che vogliono dallo stock di Sephora gratuitamente e sotto specifica richiesta.

L’obiettivo è creare un’esperienza di compera personalizzata, e per questa ragione tutti i membri dello staff possono elaborare i pagamenti grazie ai loro telefoni e non esistono registratori di cassa. Nelle stazioni di make-up, i consulenti di bellezza possono scattare foto del cliente ed annotare tutti i prodotti utilizzati, per poi inviargli una mail con il suo profilo online personalizzato.

Birkenstock Mobile Box

Birkenstock, la famosa marca di calzature con sede in Germania, ha lanciato un nuovo concetto di vendita al dettaglio chiamato ‘The Box’ – un negozio mobile che serve simile ad uno spazio vuoto personalizzabile da artisti locali e altri talenti creativi.

Creato dagli architetti Pierre Jorge Gonzalez e Judith Haase, il duo ha trasformato un’auto di trasporto in uno spazio aperto a tutti, pronto per partire alla volta delle città di tutto il mondo.

I proprietari di negozi possono cambiare la selezione dei prodotti, trasformando the Box in uno spazio urbano contemporaneo che incoraggia la comunicazione creativa tra artisti, rivenditori e clienti.

Moby – outlet 24-ore

Apre nella città di Shangai un prototipo di negozio su ruote, aperto h/24 senza personale e senza nessun registro di cassa, progettato per consegnare merce e per rifornirsi solo, senza forza lavoro umana.

I clienti devono scaricare un’applicazione e utilizzare il proprio telefono per entrare nel negozio in cui possono scansionare tutto ciò che desiderano acquistare o collocarlo in un cestino intelligente che traccia gli acquisti. All’uscita, il totale della spesa viene pagato automaticamente tramite la carta di credito del cliente (molto simile ad un sistema che Amazon ha già anche sperimentato).

Il piccolo negozio sarà fornito di prodotti freschi di uso comune, e se i clienti desiderano qualcos’altro, possono ordinarla utilizzando l‘intelligenza artificiale del negozio. L’articolo scelto sarà lì ad aspettarli per il giorno seguente.

Questa start up ritiene di essere il modello per il negozio di alimentari del futuro: lo store è mobile e molto più economico da costruire e gestire rispetto ad un negozio tipico. Inoltre, potrebbe contribuire a migliorare l’accesso a generi alimentari in zone rurali o difficili da raggiungere.

http://www.insider-trends.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *