Ambiente di vendita

Come soddisfare le esigenze dei consumatori più giovani?

rawpixel-378009-unsplash

Gli acquirenti del futuro saranno ottimizzatori del tempo, attenti alla salute, shopper solitari, ameranno la sperimentazione e le novità, saranno socialmente consapevoli e molto altro: tutto emerge da uno studio IGD, che identifica un gruppo emergente di consumatori influencer che rappresenta, attualmente, circa il 25% del totale popolazione acquirente.

La ricerca suggerisce che il consumatore influencer sostituirà il baby boomer come generazione con il maggior potere d’acquisto. Questa generazione sarà molto impegnata in questioni di salute e particolarmente attiva e sensibile a livello sociale. Quasi il 60%, infatti, afferma di voler cambiare il mondo.

Sono nativi digitali ed amanti delle tecnologie che personalizzano e migliorano la qualità di vita, che sono in grado di garantirgli un’esperienza di acquisto speciale e differente dalle altre.

I futuri shopper faranno molta attenzione a come spendono il loro tempo. Non amano perderlo e, di conseguenza, l’esperienza di acquisto dovrà essere proattiva per consentire agli acquirenti di ottenere ciò che vogliono nel minor tempo possibile.

La salute e il benessere aumenteranno d’importanza con sottili differenze dovute a motivazioni individuali. Cercare di sostenere gli acquirenti nella loro scelta di uno stile di vita sano sarà una delle maggiori priorità per i commercianti nei prossimi anni.

Il consumatore del futuro sarà inoltre aperto a nuove e personalizzate esperienze alimentari, ma solo se è presente un chiaro vantaggio personale, ma con il minimo sforzo.

La tecnologia smartphone in particolare potrebbe essere la chiave per sbloccare la personalizzazione in-store, grazie a notifiche pertinenti, su misura e tempestive inviate ai dispositivi mobili degli acquirenti per aiutarli a trovare ciò che vogliono, scoprire nuovi prodotti etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *