Ambiente di vendita

Misurare nel modo giusto

patricia-serna-415257-unsplash-1

Oggigiorno, le soluzioni di conteggio del traffico possono offrire un interessante return of investment (ROI) per i retailer, in particolare se utilizzano i dati che questi sistemi generano per analizzare e migliorare le loro prestazioni in aree operative chiave.

Quando le informazioni provenienti dai sistemi di conteggio del traffico pedonale sono combinate con altre metriche (in particolare quelle riguardanti i dati del punto di vendita), l’analisi risultante offre ai commercianti informazioni più approfondite su:

  • Tassi reali sulla conversione delle vendite
  • Traffico pedonale con variazione giornaliera/settimanale/mensile/annuale
  • Tasso di efficacia delle promozioni e livello di attrazione delle vetrine del negozio

Conversion rate

I dati raccolti dai POS mostrano la quantità di merce venduta e il momento in cui è avvenuta la transazione. Tuttavia, se non si è a conoscenza del numero esatto degli acquirenti in negozio che non hanno effettuato un acquisto, non c’è modo di misurare con precisione i veri tassi di conversione delle vendite.

Utilizzando le tecnologie di Retail Intelligence per il conteggio del traffico pedonale di TC Group Solutions, in grado di calcolare il numero esatto delle persone che si trovano in un negozio in un dato momento e allineando queste informazioni con i dati ottenuti dai POS, i commercianti possono determinare la capacità reale del proprio negozio (e dello staff) di convertire i visitatori in clienti compranti.

Stabilire questo tipo di tasso di conversione è essenziale: consente ai dettaglianti di determinare in che modo tali tassi differiscono a seconda dell’ora del giorno, del giorno della settimana e del mese, nonché di calcolare dell‘impatto della pubblicità e dell’attività promozionale. Inoltre, grazie a queste informazioni è anche possibile determinare le perfomance in base all’analisi della competenza.

Variazioni sul traffico pedonale (esterno e interno)

Oltre a fornire un quadro più dettagliato sul tasso di conversione, le soluzioni di conteggio del traffico pedonale sono integrate con dati cronologici, in grado di fornire informazioni concrete sul momento esatto, (del giorno, del mese o dell’anno), in cui avvengono i maggiori picchi di presenze in un negozio.

Si tratta di informazioni fondamentali per la gestione di ciò che, generalmente, è la seconda fonte di entrate più importante per un retailer (dopo l’inventario): il personale di negozio. Con informazioni accurate sull’affluenza del traffico pedonale secondo determinati momenti, i rivenditori saranno in grado di sapere con precisione il numero perfetto di staff necessario per ogni ora della giornata, e, di conseguenza, potranno pianificare gli orari del team di negozio con cognizione di causa.

I rivenditori che investono in sensori di conteggio del traffico situati in tutto il loro negozio (così come agli ingressi e alle uscite) possono raccogliere dati ancora più preziosi.

Ad esempio, se un negozio ha un traffico elevato ma relativamente poche vendite, potrebbe non esserci abbastanza personale per aiutare i clienti a trovare ciò che vogliono, o anche che lo staff, per mancanza di esperienza o competenze, non sia in grado di concludere le vendite. Questi lavoratori potrebbero dover essere affiancati da impiegati più esperti o potrebbero aver bisogno di un corso di aggiornamento sulle tecniche di vendita.

In conclusione, senza analizzare i dati di conteggio del traffico pedonale, sarebbe difficile per i retailer individuare la natura e le cause di queste sfide.

Display game

I retailer e i brand investono molto sulle promozioni e sull‘aspetto delle vetrine del proprio negozio perché sanno che i dettagli possono motivare o, al contrario, disincentivare l’interesse per un prodotto.

Ma, oltre che monitorare le vendite riguardanti le offerte/promozioni, come possono i dettaglianti determinare l’impatto che l’aspetto delle loro vetrine ha sulle vendite?

Misurando quanti clienti passano davanti ad un negozio, i rivenditori possono determinare quanto l’aspetto della vetrina sia efficace per attirare l’attenzione dei clienti nell’ambiente affollato di un negozio. Quindi, utilizzando i dati POS è possibile tracciare le vendite dell’elemento in offerta, ed effettivamente verificare se l’interesse del cliente è stato convertito realmente in una vendita.

Questi sono solo alcune forme per massimizzare i risultati ottenuti dalle tecnologie di Retail Intelligence, e convertire gli investimenti iniziali in reali vantaggi per il proprio negozio.

Dal 1997, TC Group Solutions raccoglie milioni di dati provenienti da sensori sparsi in tutto il mondo con l’obiettivo di aiutare i retailer a incrementare i profitti, l’efficienza commerciale e migliorare il servizio ai clienti del proprio business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *