Ambiente di vendita

Come decidere dove aprire un punto vendita?

frankie-cordoba-526925-unsplash

Conoscere il numero di persone che, ogni giorno, passano davanti al tuo punto vendita è una informazione molto preziosa: poter quantificare il numero di pedoni che passeggiano davanti al tuo negozio permette di fare una stima reale sulla redditività, e, di conseguenza, sulla viabilità della tua attività.

Se stai pensando di aprire un negozio, è fondamentale possedere determinate informazioni, come sul numero minimo di persone che frequentano la zona, per capire se il progetto sarà redditizio.

  • Come scegliere l’ubicazione perfetta per un negozio?

Si tratta di una delle principali problematiche all’ora di dover decidere dove aprire un nuovo punto vendita: la posizione, infatti, è uno dei fattori più importanti per avere successo.

Il posto migliore per avviare un’attività sarà, logicamente, uno dove passa molta gente.

Il mondo online non è come quello fisico: non è possibile segmentare i clienti allo stesso modo. Infatti, quante più persone passeranno davanti al tuo punto vendita, tante più possibilità ci saranno di convertirle in clienti compranti.

Se decidiamo aprire il negozio in una zona molto frequentata, allora ci saranno più possibilità che queste persone entrino, il che, alla fine, si traduce con un incremento delle vendite. Al contrario, aprire a soli 5 minuti da una strada molto trafficata, significa, praticamente, non esistere.

Molte volte i rivenditori decidono di aprire negozi in luoghi con affitti bassi, ma il problema è che, in genere, i negozi con gli affitti più bassi sono quelli che meno vendono. Gli affitti nelle strade principali e più trafficate, di solito, hanno un prezzo al metro quadro che raddoppia o triplica l’affitto delle strade secondarie. Ma è proprio qui che entra in gioco il CCP o costo per cliente potenziale.

  • Il Costo per Cliente Potenziale

Il costo per cliente potenziale nella vendita al dettaglio ci consente di misurare qual è il costo che paghiamo per ogni persona che passa davanti alle nostre vetrine. Si calcola misurando il costo dell’affitto per metro quadro e dividendolo per il numero di persone che passano davanti al punto vendita. Può essere utile per:

  1. Un retailer che desidera aprire un nuovo negozio, poiché può fare uno studio su diverse località in base al traffico pedonale e al CCP.
  2. Il rivenditore che vuole sapere se il prezzo che paga in affitto è legato al numero di persone che passano davanti al suo esercizio (perché forse sta pagando un costo per cliente potenziale molto più alto di quello che dovrebbe essere).
  • I negozi cambiano valore in base alla posizione geografica che occupano?

Le strade non hanno tutte la stessa affluenza di persone: supponiamo che in una si trovi una fermata della metro o una stazione molto trafficata. Diciamo che abbiamo deciso di voler posizionare il nostro punto vendita su questa strada perché sappiamo che ha una grande quantità di traffico pedonale.

Succede lo stesso con i centri commerciali: è impossibile che ci sia la stessa affluenza di persone in ogni piano o in ogni corridoio dello stabilimento.

Inoltre, quando parliamo di negozi fisici, avere negozi di concorrenti vicino non è necessariamente una cosa cattiva: da un lato i grandi brand tendono ad attrarre il traffico pedonale in modo naturale, e dall’altro la concentrazione dei negozi è di solito un incentivo per attrarre più persone e che possono fare acquisti in posti differenti senza dover spostarsi molto.

  • Tecnologie e sensori contapersona

I dati del numero di persone che passano davanti ai tuoi punti vendita sono il principale indicatore di rilevanza del tuo business. Conoscere il traffico pedonale ti consente di avere una visione reale del tasso di attrazione della tua attività, e quindi prendere decisioni basate coscienti.

Fortunatamente, ci sono strumenti come TC Street, con oltre 20.000 sensori installati in tutto il mondo, grazie ai quali è possibile ottenere dati precisi sul traffico pedonale per frange orarie e per le strade che più ci interessano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *