Ambiente di vendita

Il consumatore digitale

andrew-neel-308138-unsplash

Quando parliamo di consumatori digitali, ci riferiamo a quelle persone che interagiscono ogni giorno con il canale online, cioè di tutte quelle persone con accesso ad internet e di quelle in possesso di uno smartphone. Per questo motivo, i consumatori sono ogni giorno più digitalizzati ed utilizzano diversi canali per comprare i prodotti che desiderano.

Che cosa vuole?

Ormai, su internet è possibile comprare qualsiasi cosa, non esistono limitazioni di sorta, a differenza di qualche anno fa. L’aumento degli acquisti online è in costante crescita, ma non si tratta solo di questo: il consumatore digitale, durante tutto il suo percorso d’acquisto, vuole vivere un’esperienza unica, indipendentemente dal fatto che sia online o offline.

I consumatori tendono a combinare tutti i canali di vendita nel loro percorso d’acquisto: si informano su internet e comprano in negozio (webrooming) o viceversa (showrooming). Inoltre, il digital-first ha sempre più rilevanza poiché le ricerche multi-dispositivo, che combinano computer fisso, portatile, tablet e smartphone , si diffondono a macchia d’olio.

Questo enfatizza l’importanza delle strategie digitali di una marca, qualsiasi essa sia: la presenza online è parte integrante di come i clienti scoprono, cercano, comprano e si innamorano di un brand. Il contenuto digitale, come immagini, articoli, rassegne, commenti o caratteristiche del prodotto influisce sulla maggioranza delle vendite, siano esse online o in un negozio fisico.

Questo processo di stare sempre informati è ciò che rende i consumatori sempre più digitalizzati. L’uso d’internet per accedere alle fonti d’informazione e trovare prodotti da comparare prima di acquistare è un’abitudine molto comune e per niente inusuale.

Un’altra caratteristica del consumatore digitale, a parte dell’accesso all’informazione, è la velocità alla quale si ottengono: non perdere tempo è uno dei fattori che implica il successo del commercio online.

Come attirare la sua attenzione?

In questo contesto, dove il consumatore ha un ventaglio infinito di possibilità, catturare l’attenzione del consumatore ed offrirgli esattamente quello che sta cercando, è un fattore determinante. Per questo, è necessario creare un’esperienza d’acquisto personalizzata ed utilizzare le reti sociali per formare una comunità. I consumatori cercano esperienze d’acquisto, e, pertanto, i retailer devono focalizzarsi non solo sulle vendite, ma anche in generare condizioni opportune.

La tecnologia può giocare un ruolo importante in questo senso, aiutando a fidelizzare i clienti e, al tempo stesso, ottimizzando l’esperienza del cliente in negozio. Per esempio, gli strumenti che permettono digitalizzare il lavoro realizzato dallo staff di negozio e ridurre i tempi che spendono gli impiegati a realizzare lavori rutinari, sono forme per incrementare l’esperienza del cliente in negozio. Questo ne migliora i risultati, dovuto ad un aumento dell’efficienza e dell’effettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *