Ambiente di vendita

Come si classificano i centri commerciali?

dieter-de-vroomen-452887-unsplash(1)

L’88% dei clienti dei centri commerciali assicura di essere più felice se acquista in punto vendita piuttosto che online, secondo il report sulla Felicità di Cushman & Wakefield. Il sondaggio è stato condotto dalla società di consulenza immobiliare su un campione di 4.918 persone in 13 centri commerciali spagnoli.

Il risultato parla chiaro: sebbene l’e-commerce stia diventando sempre più comune, i consumatori spagnoli continuano a preferire i negozi fisici, soprattutto nei centro commerciali.

I centri commerciali possono essere classificati in base alla grandezza ed al numero di negozi al loro interno. Potremo dividerli in:

  • Piccoli centri commerciali: in questi spazi è presente un unico polo attrattivo despecializzato alimentare di grandi dimensioni, mentre i restanti negozi sono di numero inferiore a dieci e di piccole dimensioni.
  • Centri commerciali monocentrici: possiedono un unico supermercato ma, a differenza della categoria precedente, i negozi sono in numero superiore di dieci e le loro dimensioni sono varie.
  • Centri Commerciali Policentrici: possiedono di solito due supermercati con superficie non inferiore a 800 mq, e un numero di negozi sempre superiore a 20.

È possibile classificare i centri commerciali anche in base allo spazio che occupano, siano essi grandi centri commerciali, che superano i 40.000 m2, quelli medi, tra 20.000 e 40.000 m², quelli piccoli che possono variare tra 5.000 e 20.000 m² e infine le gallerie commerciali, con una superficie sempre inferiore a 5.000 m².

  • Vale la pena aprire un negozio in un centro commerciale?

Prima di aprire un negozio, scegliere una buona posizione è fondamentale per il futuro successo del business. Una buona location dipende, in larga misura, dal livello di flusso pedonale e dall’intenzione d’acquisto. Inoltre, altri fattori come il design della vetrina, le campagne pubblicitarie esposte etc. possono influenzare il comportamento del consumatore.

Anche nel caso dei centro commerciali, l’indicatore del traffico pedonale è di fondamentale importanza: il mall è come la miniatura di un quartiere, nel quale i corridoi sono le strade per le quali circolano i pedoni.

Sono molti i vantaggi di una marca quando decide aprire un punto vendita in un centro commerciale: da un lato, si tratterà sicuramente di un’area con un flusso pedonale importante, ma non sarà allo stesso livello in tutti i corridoi. Inoltre, in un centro commerciale ci sarà sicuramente una concorrenza spietata, orari di apertura, chiusura ed un calendario commerciale da rispettare. Inoltre, l’affitto rappresenta un a nota dolente: di solito è alto e difficile da negoziare.

TC Group Solutions è un’azienda specializzata nel conteggio del traffico pedonale, sia nei negozi situati in centri commerciali che nei negozi a livello stradale.

I nostri strumenti TC Street, TC Analytics e TC Check consentono ai rivenditori di ottimizzare i loro punti vendita e i loro risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *