Ambiente di vendita

Come trarre vantaggio dalla convergenza fra retail digitale e fisico

big-data-retail-intelligence

Digitale e fisico, queste due metà dell’ecosistema della vendita al dettaglio, funzionavano contemporaneamente come parti distinte in un’azienda fino a poco tempo fa, ma ora la questione è molto cambiata.

Il settore del retail sta cambiando molto velocemente: online e offline sono complementari, vengono usati insieme e si fondono in un unico spazio a misura del consumatore. Per massimizzare i benefici di questa fusione, i retailer devono intraprendere alcune azioni chiave.

  • Puntare al Brick and Click

Adottare questa strategia può rappresentare un punto di svolta per un negozio in crisi: i rivenditori digitali che includono un negozio fisico nel loro business plan, che si tratti di collaborare con un negozio o di aprirne, spesso registrano vendite più elevate.

I negozi fisici non hanno mai smesso di svolgere un ruolo vitale nell’esperienza d’acquisto del cliente, senza escludere la presenza delle e-commerce. Infatti, distribuire in maniera appropriata canali fisici e digitali può fare aumentare le vendite fino ad un 50%, e sicuramente offre più possibilità di migliorare i risultati.

  • Lavorare sulla coerenza del brand

Per massimizzare la convergenza tra canali digitali e fisici, i retailer devono enfatizzare l’offerta di un’esperienza coerente.

Infatti, secondo uno studio, il 40% dei consumatori acquista di più dai chi offre un’esperienza di acquisto personalizzata su tutti i canali.

ebook 1 (00000002)

L‘integrazione dei canali di vendita digitali e fisici offre anche migliori insight sui comportamenti dei clienti: combinando le informazioni di un cliente con i modelli di acquisto in negozio, i rivenditori possono creare offerte personalizzate in tempo reale per stimolare il comportamento del cliente e rafforzare la sua fedeltà.

  • Offerte in tempo reale

La pertinenza è la nuova valuta con i consumatori. Per garantire l’interesse e la fiducia, il rivenditore deve comunicare a ciascun consumatore come se fosse l’unico, con informazioni in real time. Ciò consente offerte ancora più variegate: la raccolta di dati puliti, accurati e completi consente ai rivenditori di orchestrare interazioni basate su informazioni acquisite, sfruttando nuove opportunità di guadagno e aumentando il valore medio degli scontrini.

L’analisi dati può aiutare inoltre a eseguire campagne di marketing avanzate e altamente personalizzate per acquisire nuovi clienti, personalizzare le offerte per nuovi prodotti e offrire esperienze altamente personalizzate, il tutto con tempi di consegna più rapidi e con costi inferiori.

Le tecnologie di Retail Intelligence si basano sulla raccolta di dati grezzi, la loro analisi e trasformazione in indicatori chiave che il retailer può usare per prendere decisioni strategiche.

TC Analytics è una dashboard completa con la quale i retailer possono monitorare il flusso pedonale nei loro negozi, allo stesso modo che nei negozi online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *