Ambiente di vendita

Il caso di Sauver le Monde des Hommes

sauverlemondedeshommes-retail

Sauver le Monde des Hommes é la marca che ha accompagnato TC Group Solutions nella partecipazione alla fiera Equipmag che ha avuto luogo in Francia. Con Sauver Le Monde des Hommes, TC Group Solutions ha messo in scena il “Negozio Intelligente“.

In italiano la traduzione letterale di questo brand sarebbe “Salvare il Mondo dagli Uomini”, infatti é una marca esclusivamente destinata ad un pubblico maschile. Il format che ha il retail permette alla compagnia di offrire un’esperienza in aggiunta alla selezione di prodotti.

Sauver le Monde des Hommes nasce come un progetto di due giovani compagni di universitá, che iniziarono questa avventura dopo aver portato a termine gli studi in scienze politiche.

La Shopping Experience che puó essere vissuta nel negozio é costituita da diverse fasi: “dress&surf“, “dresspad” e “dressmaton”.

sauverlemondedeshommes-retail-2

Vorremmo concentrarci sul “dressmaton” uno strumento che permette al cliente di farsi delle foto mentre prova gli articoli, in modo tale che il dispositivo memorizzi i diversi outfit che ha provato e crea una cronologia degli stili che preferisce del brand. Dopo aver provato differenti articoli, il cliente puó visualizzare nello schermo le foto con i diversi stili. L’obbiettivo é quello di facilitare il processo decisionale del cliente. Inoltre, il consumatore puó inviare le proprie foto ad amici e familiari via e-mail o mms. Secondo Mulliez, la direttrice generale, l’opzione di invio per mms é piú efficace che le reti sociali perché il tempo di risposta é piú breve.

Il “dresspad” é un Ipad che offre un catalogo interattivo e cronologico dei prodotti offerti dal negozio e si puó verificare se sono stati comprati da alcuni vips o celebrities. Questo strumento é altrettanto utile nel processo decisionale di compra del cliente.

Per ultimo, “surf&dress” permette di prenotare uno o piú prodotti tramite il canale online e riservare un appuntamento nel negozio per provare le diverse scelte. Attraverso questi appuntamenti, il retailer puó conoscere le preferenze del cliente e procurarsi gli articoli richiesti in anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *